2501

2501.jpg
 

Jacopo Ceccarelli a.k.a. 2501 nasce a Milano nel gennaio del 1981. Inizia a dipingere a 14 anni da autodidatta e porta avanti la sua passione sui muri della sua città, Milano. Si forma montatore alla civica scuola di cinema di Milano. Finita la scuola frequenta un master di comunicazione visuale alla nuova Bauhaus di Weimar in Germania. Grazie a “Studio Bici” parteciperà come aiuto montatore alla realizzazione di “Racconti di guerra ” di Mario Amurra, film vincitore del Davide di Donatello nel 2005 e selezionato al Festival di Berlino. A 20 anni si trasferisce a S. paolo del brasile per un anno dove lavora come impaginatore e collabora con alcune ONG per insegnare a dipingere ai bambini delle “favelas”. Qui viene a contatto con la scuola di graffitismo sud americana (Os Gemeos, Herbert Baglione, Higraff, Zezao etc etc) e il suo approccio alla pittura cambia completamente. Prima con lo pseudonimo di robot inc (viene pubblicato su libro di Tristan Manco “Street Logo” Thems and Hudson) e poi come 2501 inizia un percorso nuovo che integra pittura muraria e su tela, scultura e video. Al suo ritorno in Italia lavora per circa un anno per Video Gang di Sergio Salerni, uno dei più noti registi di sfilate di moda, occupandosi di post produzione su piattaforme Silicon Graphics. Tra il 2004 e il 2007 è socio dello studio llloolll di Milano che si occupa di web design, grafica animata per la televisione e molto altro. Dal 2007 si trasferisce per la seconda volta in Brasile e inizia a dedicarsi solo alla carriera artistica.Ha partecipato a varie esposizioni e libri sulla street art europea. Vive e lavora tra Milano, Berlino e San Paolo del Brasile.

I suoi lavori, che spuntano elegantemente tra i palazzi in mezzo al traffico cittadino sono di forte impatto. L’ambiguità delle figure che rappresenta è sempre intrigante, ed è ad oggi considerato uno degli artisti più eccitanti della scena contemporanea.