Evol

 

Evol è un artista di strada che trasforma superfici urbane, in superfici architettoniche in miniatura. Nasce a Heilbronn in Germania nel 1972. Nel 2000, si laurea in disegno del prodotto presso la  HFG Schwäbisch a Berlino, città  dove attualmente vive e lavora. Evol è diventato famoso per le sue installazioni urbane e dipinti realizzati su cartone di riciclo; ciò che lo interessa è il rappresentare le tracce della vita di persone normali all’interno di palazzi decadenti. Il suo lavoro di strada, consiste nel trasformare scatole elettriche, e altri oggetti urbani trovati,  in modelli architettonici in miniatura, utilizzando un processo che combina l’incollare la carta, lo stencil e la pittura. Lavora con lo stencil anche sul cartone e dipinge scene urbane e palazzi su questo materiale, sfruttando i piccoli difetti, graffi e dettagli presenti, a suo favore per rendere in maniera più verosimile le facciate dei palazzi. Evol crede che il carattere e la storia di ogni luogo si manifesti sulla sua superficie, e molti dei suoi lavori sono un racconto o una suggestione della turbolenta storia della sua città natale. Nel 2010, Evol è stato nominato per il Premio Lissone presso il Museo di Arte Contemporanea di Lissone. Ha vinto l’Arte Prize allo Slick Art Fair a Parigi in Francia. In quello stesso anno ha avuto luogo la sua prima esposizione individuale nel padiglione tedesco presso la World Expo a Shanghai. Nel 2011, il suo lavoro viene esposto alla biennale di Mosca. Nell’estate 2011, Evol è stato invitato ad Amburgo in Germania per realizzare un’installazione durante il festival di arte e musica MS Dockville. Il suo lavoro è stato presentato in pubblicazioni e canali televisivi quali: BBC, The Independent, Interview Magazine e Paper Magazine.