Pax Paloscia

 

Influenzata dalla Street Art, Pax Paloscia si relaziona costantemente nei confronti del mondo circostante con una macchina fotografica e una valigia piena di ricordi. La sua passione per la fotografia e la Settima Arte rappresentano la forza trainante della sua ispirazione e posizionano l’immagine figurativa al centro del suo lavoro.

Pax Paloscia dipinge come un poeta. La sua sensibilità, profondamente femminile, è tradotta in una grande libertà stilistica. Non vuole proibirsi nulla, anzi, gioca con forme e colori fino ad apparire quasi selvaggia; nei suoi dipinti utilizza molte annotazioni, spezzoni di parole, frasi, più o meno decifrabili. I suoi quadri sembrano un muro familiare, dove si sovrappongono segni e sensazioni pittoriche. Reminiscenze di famiglia, ricordi d’infanzia, contribuiscono a una grande varietà di immagini, situazioni e dettagli significativi, e compongono in questo modo una sorta di diario personale, che alimenta di giorno in giorno la sua creazione.

Romana, classe 1974, dopo gli studi classici Pax si diploma all’Accademia d’Illustrazione e Immagine di Roma. A lanciarla nel mondo dell’arte sono le sue installazioni pittoriche e fotografiche e i video legati al mondo dell’infanzia e della strada. Tra gli ingredienti che più influenzano il suo lavoro, le correnti urbane e la street art. Ma la sua vera ossessione rimane la fotografia. A ventidue anni si trasferisce a Milano dove collabora come artista freelance per agenzie pubblicitarie, case editrici, quotidiani e riviste (Rolling Stones, Urban, EnVille, Ventiquattro, Mover). Le sue opere pittoriche e fotografiche sono usate per allestimenti, campagne stampa e affissioni (Mazda, Omnitel, Findus, Levi’s, Fnac). Realizza booklets, copertine e photoshoots per cantanti italiani (Paola Turci, Max Gazzé, Ginevra di Marco, Nada, Stantibailor, La Camera Migliore). Nel 2003 fonda in collaborazione con la critica d’arte Laura Lombardi, un “international visual art network”, focalizzato sulla scena street art internazionale, chiamato “STUDIO14″.

Le sue opere pittoriche e fotografiche sono esposte in Italia e in Francia. La sua galleria di riferimento a Parigi e’ l’Addict Galerie (www.addictgalerie.com). Nel 2007 si è diplomata all’Icp-International Center of Photography di New York. Attualmente vive a NY dove continua il suo lavoro di artista freelance.